TONIFICARE RASSODARE ELASTICIZZARE

La lassità cutanea, cioè la mancanza di tonicità dei tessuti è un problema che ha, per molti versi, una componente fisiologica. Con l’età si assiste alla progressiva perdita di elasticità della pelle, soprattutto in alcune zone del corpo rispetto ad altre.
Dopo i quarant’anni, infatti, nel nostro organismo si attivano meccanismi di degradazione delle proteine del derma. Collagene, Elastina e Acido Ialuronico perdono lentamente d’efficacia nell’azione di sostegno del derma provocando la perdita di
tono dei tessuti.
La lassità cutanea che si manifesta con tessuti flaccidi di cui è fortemente diminuita la consistenza colpisce soprattutto l’interno delle braccia, le cosce, la pancia, i fianchi, i glutei, le ginocchia. Stimolare il microcircolo, riattivare la vitalità cellulare e favorire la ridensificazione cutanea significa restituire elasticità, tonicità e compattezza alla pelle.

Trattamenti di stimolazione con la radiofrequenza, la biostimolazione e applicazioni di creme nutrienti contro l’invecchiamento cutaneo possono contribuire a un sensibile miglioramento del tono della pelle.