Come preparare la pelle al sole

Preparare la pelle prima ancora di esporsi ai raggi solari è assolutamente fondamentale per sfoggiare una tintarella uniforme e durevole. Ecco allora qualche strategia e consiglio per un’abbronzatura perfetta!

La prima raccomandazione è un’adeguata beauty routine con cosmetici professionali e trattamenti mirati alla purificazione della pelle con programmi esfolianti per viso e corpo.

Esporsi al sole con gradualità per permettere alla pelle di pigmentarsi in modo naturale è un altro fattore decisivo, come è altrettanto importante, fin dalle prime esposizioni, proteggere la cute con prodotti solari dal fattore SPF alto, da abbassare via via che la pelle mostrerà un’abbronzatura uniforme.

Ma quali caratteristiche deve avere il prodotto solare per essere realmente efficace?

Sicuramente, prima di acquistare qualsiasi prodotto solare, è importante saper riconoscere il proprio fototipo, prevedendo la reazione della pelle all’esposizione solare e il tipo di abbronzatura che è possibile ottenere. In ogni caso, finché la nostra pelle non si abbronza, è meglio utilizzare una protezione SPF media o alta e che il prodotto scelto sia sicuro, e che abbia un ampio spettro di protezione solare per una difesa anche dai raggi UVA e infrarossi oltre che UVB.

Spesso trascurato è il dosaggio: per una protezione efficace è indispensabile applicare uno strato di crema abbondante ed evitare di esporsi al sole nelle ore più calde della giornata, dalle 11 alle 16, perché più intenso e diretto.

A fine giornata, per rimediare a tutto lo stress a cui è stata sottoposta la pelle – sole, calore, cloro, sale marino – è importante applicare un doposole per idratare in profondità la pelle e favorire il suo naturale equilibrio.

Trattamenti idonei e creme corrette però non bastano, per preparare la pelle al sole è anche necessario abbinare l’assunzione regolare di acqua (almeno 2 litri al giorno) e seguire una dieta equilibrata ricca di alimenti antiossidanti e ricchi di omega3.